Effetto Blu 2013

25 maggio 2013

Casalecchio, la casa delle acque bolognesi: dove tutto ha inizio

La presenza del Reno fin da tempi remoti ha condizionato le sorti di Casalecchio ed è per arginare le sue piene che negli anni dopo il Mille furono costruite le prime dighe in legno, così fragili da dover essere riparate e ricostruite quasi ogni anno. Con il tempo e grazie alla lungimiranza del Cardinale Albornoz, nel 1360 vide la luce la Chiusa molto simile a come la conosciamo oggi. Questo capolavoro di ingegneria idraulica ha protetto Casalecchio, Bologna e tutta la pianura dalle devastanti piene del fiume che nel passato cancellavano in poche ore anni e anni di fatiche umane.

La Chiusa, però, non è l'unico manufatto di Casalecchio che abbia uno stretto legame con l'acqua: molti altri luoghi, dal Lido alla Filanda, formano un sistema idraulico unico che, come in un ricamo, cuce fra loro varie zone della città. Per questo abbiamo scelto di distribuire le iniziative su tutto il territorio, coinvolgendo associazioni di volontariato, gruppi sportivi e culturali, commercianti ed artigiani, con l'obiettivo di offrire una giornata indimenticabile ai visitatori di tutte le età.

Laboratori per bambini, concerti, aperitivi e cene, conferenze, visite guidate e esposizione di vecchie foto di  Casalecchio per i nostalgici e gli amanti della storia: ognuno potrà seguire il proprio percorso ideale, concentrandosi sugli itinerari a piedi o in bicicletta o scegliendo le degustazioni e le visite guidate.

La giornata terminerà con un evento indimenticabile: dal Lido sarà possibile ammirare lo spettacolo piromusicale, fuochi d'artificio silenziosi accompagnati da un sottofondo musicale, che coloreranno di blu la Chiusa e si rifletteranno nel fiume.


Informazioni

Consorzi dei Canali di Reno e Savena in Bologna
Referente: Silvia Gianni
Telefono: 051.6493527
Email: eventi@consorzireno-savena.it
Sito ufficiale: www.effettoblubologna.it

Indietro